Bookmark and Share

Domande frequenti: Sacchetti e rotoli


È stata tolta l’aria dal sacchetto, ma adesso vi è rientrata.

Controlla la sigillatura del sacchetto. Una piega lungo la sigillatura può causare perdite e permettere all’aria di entrare. Basta tagliare il sacchetto e sigillarlo di nuovo. A volte l’umidità o residui alimentari (come succhi, grassi, briciole, polveri, ecc.) lungo la sigillatura impediscono di sigillare correttamente il sacchetto. Taglia il sacchetto per aprirlo, pulisci la parte superiore interna e sigillalo di nuovo. Vai alle pagine 2 e 3 per indicazioni su cibi specifici. Se stai confezionando sottovuoto alimenti taglienti, il sacchetto potrebbe essere stato forato. Usa un nuovo sacchetto se c’è un buco. Copri gli alimenti taglienti con un materiale protettivo ed effettua una nuova sigillatura. Se hai ancora difficoltà con l’aria nel sacchetto, potrebbe essersi generato un processo di fermentazione o di emissione di gas naturali all’interno degli alimenti. Quando ciò accade, è possibile che il cibo si stia deteriorando ed è opportuno gettarlo.

Che cosa faccio se il sacchetto si scioglie?

Se il sacchetto si scioglie, la fascia sigillante potrebbe essersi scaldata eccessivamente. Aspetta sempre per almeno venti secondi che l’apparecchio si raffreddi prima di confezionare sottovuoto un altro prodotto.

I sacchetti FoodSaver® sono sicuri da usare per il cibo?

Sì. I sacchetti sono fatti di materiali dichiarati sicuri per l’uso alimentare dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense.

I sacchetti e i rotoli FoodSaver® sono riciclabili?

Sì, i sacchetti sono riciclabili nella categoria “Altri rifiuti”. Segui le indicazioni e le norme del tuo Comune per il riciclo.

I sacchetti FoodSaver® possono essere messi in congelatore?

Sì. I sacchetti sono ideali per il congelatore perché tengono fuori l’aria e l’umidità, evitando che il cibo venga bruciato dal freddo e diventi secco e insapore.

Si può sigillare di nuovo un sacchetto FoodSaver®?

Sì. Taglia semplicemente la sigillatura esistente, rimuovi tutto il cibo che ti serve, poi confeziona nuovamente sottovuoto il pacchetto. Assicurati di ripulire il sacchetto da ogni residuo di cibo o grassi nei pressi della zona da sigillare. Puoi anche sigillare di nuovo i tuoi sacchetti FoodSaver® dopo averli lavati.

Si possono lavare i sacchetti FoodSaver®?

Sì, ma dipende da cosa era contenuto precedentemente nel sacchetto. I sacchetti che in precedenza contenevano frutta, verdure, pane e cibi secchi possono essere lavati e riutilizzati. I sacchetti che contenevano carni crude, pesce, uova o formaggi non pastorizzati devono essere gettati dopo l’uso perché potrebbero contenere batteri invisibili che permarrebbero dopo il lavaggio. Anche i sacchetti che contenevano cibi grassi od oleosi devono essere gettati, perché potrebbero essere difficili da pulire. I sacchetti FoodSaver® possono essere lavati a mano oppure nel ripiano superiore della lavastoviglie. Usa una molletta di legno o una pinzetta per tenere i sacchetti in posizione. Asciuga completamente i sacchetti per poterli confezionare di nuovo sottovuoto.

Devo utilizzare i sacchetti FoodSaver®? Posso confezionare sottovuoto altri sacchetti di plastica?

Per confezionare sottovuoto con il FoodSaver®, devi utilizzare sacchetti FoodSaver®. Sono ideati appositamente per essere resistenti a sufficienza per il confezionamento sottovuoto; inoltre, il disegno reticolare del sacchetto è brevettato e assicura che l’aria non si raccolga in bolle intorno al cibo. I sacchetti FoodSaver® hanno cinque strati, incluso uno strato esterno di nylon. Questa configurazione impedisce totalmente l’ingresso di aria e umidità nel sacchetto ed evita che gli odori entrino o escano dal sacchetto. Altri sacchetti di plastica permettono all’aria di infiltrarsi.

Se vuoi usare il sistema di confezionamento sottovuoto FoodSaver® per sigillare di nuovo un sacchetto, ma non confezionarlo sottovuoto (senza rimuovere prima l’aria) puoi farlo con le buste di tipo Mylar (poliestere forte e sottile) o con sacchetti di plastica rigida, ma non di alcun altro tipo. Per esempio, puoi sigillare di nuovo i sacchetti delle patatine.

Come faccio a sapere se un sacchetto è difettoso?

Un buon modo per testare un sacchetto consiste semplicemente nel sigillare entrambe le estremità, senza creare il vuoto. Immergi il sacchetto in acqua per alcuni secondi e osserva se si formano bollicine nel sacchetto o vicino alla striscia di sigillatura. Se si formano bollicine, il sacchetto è difettoso.

Ho problemi a fare la prima sigillatura su un sacchetto che ho tagliato da un rotolo.

Assicurati di non mettere il sacchetto sulla guarnizione nera, o nel condotto per vuoto. Stendi l’estremità del sacchetto soltanto sulla barra di sigillatura, chiudi il coperchio, blocca i morsetti (se necessario), poi premi il tasto "on" (o il coperchio).

Ho un altro apparecchio per il confezionamento di cibo prodotto da un’altra azienda. Posso usare i sacchetti FoodSaver® ?

I nostri sacchetti e rotoli FoodSaver® sono ideati soltanto per il sistema di confezionamento sottovuoto FoodSaver®. La barra di sigillatura sul tuo apparecchio potrebbe essere troppo calda, cosa che farebbe sciogliere i sacchetti, o troppo fredda, col risultato che il sacchetto non sarebbe sigillato correttamente.

Di cosa sono fatti i sacchetti FoodSaver®?

Sono fatti di polietilene (un tipo di plastica) con uno strato esterno di nylon per aggiungere resistenza e rigidità.

Perché quando si arriva alla fine del rotolo di materiale per sacchetti, i sacchetti non si sigillano?

Prova a tagliare circa 1 cm dall’estremità del sacchetto. È possibile che alla fine il rotolo sia stato compresso quando è stato arrotolato. Inoltre, assicurati di aver fatto un taglio dritto. Prova a vedere se l’estremità del sacchetto è sulla guarnizione o nel condotto per vuoto. Dovrebbe arrivare solo fino alla guarnizione e non oltre.

Quale lato del sacchetto dovrebbe esser posto sulla barra di sigillatura?

Poni la parte sbalzata (ruvida) verso il basso. Se il sacchetto si arriccia (la fine del rotolo potrebbe farlo), poni la parte arricciata verso il basso sulla barra di sigillatura e la busta potrà essere usata da entrambi i lati.

Perché i sacchetti FoodSaver® costano più degli altri sacchetti di plastica?

Gli altri sacchetti di plastica di solito sono fatti di un solo strato di polietilene (un tipo di plastica). I sacchetti FoodSaver® hanno cinque strati, incluso uno strato esterno di nylon. Lo strato di nylon non solo rende il sacchetto più resistente, ma crea anche una barriera completa all’aria, all’umidità e agli odori. Diversamente dagli altri sacchetti, i sacchetti FoodSaver® possono essere fatti bollire o inseriti nel microonde (così puoi riscaldare gli avanzi o le cene precotte).

Perché quando si fa bollire il cibo in un sacchetto FoodSaver®, questo si apre alle giunzioni?

Inserisci in acqua bollente soltanto sacchetti contenenti cibo congelato. La temperatura fredda del cibo farà si che il sacchetto non si scaldi troppo mentre si riscalda il cibo. Se il cibo era congelato, ma il sacchetto si apre comunque, è molto probabile che il sacchetto fosse difettoso.

Quale parte del sacchetto deve essere posta nel condotto per vuoto?

Si può effettuare correttamente la sigillatura tenendo rivolta verso l’alto la parte trasparente o quella ruvida. Tuttavia, se il sacchetto si arriccia (l’estremità del rotolo potrebbe farlo), metti il lato arricciato verso il basso per permettere un inserimento agevole e facile.

Ho problemi a fare la prima sigillatura su un sacchetto che ho tagliato da un rotolo.

Assicurati che il sacchetto sia piatto e liscio e che ci siano circa 7 cm di spazio tra il lato aperto del sacchetto e il contenuto.

Se vuoi fare una sigillatura per creare un sacchetto, premi il tasto Sigilla prima di inserire il sacchetto. Tieni il sacchetto con entrambe le mani in modo che l’estremità si arricci verso il BASSO, e tira delicatamente il sacchetto per mantenerlo piatto mentre lo inserisci. Inserisci un angolo del sacchetto al centro del condotto per circa 1 cm, poi ruota il sacchetto nel condotto per attivare entrambi gli indicatori (nel vassoio superiore di rilevazione del sacchetto). Inserisci il sacchetto tenendolo con due mani e muovendolo da un lato all’altro. Inserisci il sacchetto finché il motore della sigillatrice non si avvia e continua a tenerlo finché il motore si arresta.

Posso confezionare sottovuoto il pane?

Non è raccomandabile confezionare sottovuoto il pane soffice come quello bianco. Le baguette e le michette vanno prima congelate, poi confezionate sottovuoto.

Nella farina sottovuoto si sviluppano comunque insetti?

Gli insetti e le larve non sono in grado di sopravvivere in un ambiente con poco ossigeno, come quello creato quando si confezionano sottovuoto i cibi secchi come la farina, la maizena, la farina di mais e i cereali.

Che cosa sono i rotoli per termosigillatura?

I sacchetti e i rotoli FoodSaver® non sono cambiati rispetto al passato. I sacchetti FoodSaver® sono sempre fatti degli stessi materiali di altissima qualità. Siamo consapevoli dell'esistenza di altri sistemi di conservazione, quali i fogli di alluminio, la pellicola trasparente, le bustine con chiusura zip: questi, però, non offrono la stessa protezione a lungo termine dalle bruciature da congelamento e dal deterioramento che offre il sistema di confezionamento sottovuoto brevettato FoodSaver® . Il nostro eccezionale sistema estrae l’aria e mantiene il vuoto creando una sigillatura a caldo, durevole ed ermetica.

Quanto sono spessi i sacchetti FoodSaver®?

Tutti i sacchetti FoodSaver® sono multistrato e spessi circa 0.4 mm.